Loading...

Opportunità per le imprese

Passaggio generazionale, momento delicato nella vita della Pmi

I consulenti di Azimut Global Advisory insieme a Cna affiancano l’associato dalla fase iniziale fino alla conclusione, ecco come

Passaggio generazionale, momento delicato nella vita della Pmi

Azimut, tra i tanti servizi che offre alle imprese, si interessa anche di passaggio generazionale. Quali sono gli aspetti più significativi e critici di un passaggio di impresa?

Limitandoci ad analizzare il principale contesto di rifermento della Cna, possiamo affermare che la maggior parte delle piccole e medie imprese italiane sono sorte principalmente a cavallo degli anni 60/70 per cui oggi abbiamo un gran numero di imprenditori anagraficamente over 60/65 anni che si trovano a dover fronteggiare il loro passaggio generazionale.
Date le caratteristiche tipiche di queste imprese si tratta di affrontare un processo delicato che non interessa solo il semplice passaggio di quote o di cariche all’interno dell’azienda, ma bisogna soprattutto pensare a trasferire competenze e know how maturati in decenni, spesso in un contesto familiare che può presentarsi con mille sfaccettature e problematiche (anche conflittuali) fra gli eredi.
L’aspetto più significativo e delicato nel passaggio generazionale di una PMI diventa la necessità di assicurare la continuità dell’azienda, tenendo presente che statisticamente poco più del 30% delle imprese piccole e/o familiari supera il passaggio dalla prima alla seconda generazione e che solo un 15% circa giunge alla terza.
Risulta quindi fondamentale da parte dell’imprenditore pensare per tempo al passaggio dell’azienda, per poter in questo modo pianificare e valutare con attenzione rischi ed opportunità.

Quali sono i primi aspetti da valutare quando un’azienda inizia a pensare di voler attuare un passaggio generazionale?
Il passaggio generazionale è un processo di solito pluriennale sul quale influiscono vari fattori: fiscali, finanziari, giuridici, amministrativi oltre a quelli personali e familiari.
Nelle PMI la maggior parte degli elementi che caratterizzano la struttura dell’azienda sono costruiti e tarati sulle caratteristiche di chi l’ha fondata e spesso, anche quando all’interno sono inseriti familiari a vario titolo, non è quasi mai stato affrontato un vero processo di ricambio generazionale.
I punti più critici cui dare risposta spesso risultano essere a chi lasciare l’azienda, quando effettuare il passaggio, come suddividere responsabilità ruoli e poteri. Bisogna tener conto che se il ricambio generazionale si presenta all’improvviso è sempre un elemento traumatico e destabilizzante, che rischia di compromettere e minacciare il proseguimento dell’attività aziendale. Per questo è necessario che il processo inizi in un momento che non presenti particolari tensioni, né operative né nei rapporti fra le persone coinvolte (soci, parenti, figli ...)
Ovviamente non può esistere una soluzione unica e comune a tutti. Ogni singola tipologia di impresa prevede una soluzione da studiare e progettare su misura in base alle sue caratteristiche ed esigenze e l’unico elemento comune che possiamo riscontrare è la necessità di una pianificazione della successione che coinvolga l’azienda quanto il contesto famigliare.

Come Azimut affianca le imprese in questo difficile momento di transizione all’interno dell’organizzazione aziendale?
I consulenti dedicati di Azimut Global Advisory mettono a disposizione le proprie competenze per gestire il passaggio generazionale nella maniera più professionale possibile, potendosi avvalere all’occorrenza di una rete di primari partner selezionati. Essere super partes permette una visione di insieme e da una prospettiva migliore che consente di preservare il patrimonio aziendale e personale dei soggetti coinvolti, proponendo, quando necessario, soluzioni che possono anche riguardare il patrimonio finanziario e immobiliare della famiglia imprenditrice.
L’indipendenza di Azimut da gruppi bancari, assicurativi e industriali garantisce un servizio di qualità, in assenza di qualsiasi conflitto di interessi.
Nel 2014 è stato lanciato il progetto Azimut Libera Impresa che nasce dall’esigenza di accompagnare il cliente imprenditore nelle varie fasi della vita aziendale. A tal riguardo il 29 e 30 ottobre prossimi ci sarà l’evento nazionale a Milano che vedrà coinvolti 10.000 imprenditori anche sul tema del passaggio generazionale con sessioni dedicate al tema.
Per quanto riguarda invece il territorio bolognese, Cna ed Azimut Global Advisory riproporranno congiuntamente una serie di nuovi eventi riguardanti il tema del passaggio generazionale, aziendale e familiare dei quali sono in fase di definizione le date. Ovviamente, ogni situazione andrà poi gestita in maniera personalizzata e sarà necessario un confronto con noi consulenti.

Cna Bologna e Azimut hanno stipulato una convenzione dedicata agli associati Cna, cosa prevede la convenzione?
È importante sottolineare che gli associati di Cna sono imprese ma anche cittadini e pensionati.
In entrambi i casi, i consulenti di Azimut Global Advisory, insieme ai referenti di Cna, affiancano l’associato dalla fase iniziale fino alla conclusione.
I principali servizi dedicati alle imprese riguardano il passaggio generazionale, il welfare aziendale, la possibilità di accedere a fonti di finanziamento alternative rispetto a quelle normalmente utilizzate dalle aziende del nostro territorio (ad esempio i minibond) e tutte le operazioni di finanza straordinaria (cessioni, acquisizioni, ristrutturazioni aziendali).
Per quanto riguarda i cittadini, tra i principali servizi a disposizione c’è il check-up finanziario, che permette di verificare la propria situazione patrimoniale in base alle esigenze e alle proprie aspettative.
In questa analisi possono essere considerati anche gli aspetti pensionistici e l’opportunità di costruirsi una previdenza integrativa.
Anche il patrimonio immobiliare può essere inserito in questa valutazione, affidandosi ad esperti del settore che sanno consigliare al meglio sulla destinazione e sull’uso degli immobili a disposizione.
È possibile chiedere al proprio referente di Cna un incontro con i consulenti dedicati Azimut Global Advisory per un appuntamento – completamente gratuito – per una prima valutazione e la definizione di un piano per la risoluzione del problema.

Per informazioni:
Cna Industria Bologna cnaindustria@bo.cna.it tel. 051/299.248


Dott. Giovanni Panno - Referente territoriale accordo CNA Bologna/Azimut
Dott. Davide Semprini - Referente territoriale accordo CNA Bologna/Azimut